giovedì 20 giugno 2019

L’ufficio del Personale del Consorzio Intesa.


Una Società Consortile Cooperativa di notevoli dimensioni quale il Consorzio Intesa annovera un numero d’impiegati molto consistente. Ciò implica la presenza di un Ufficio del Personale, sostanzialmente lei: la dott.ssa Francesca Roma.


Laureata in lingue, Francesca può essere annoverata tra le risorse “veterane” del Consorzio. Praticamente dagli albori al fianco del Presidente Silvio Reale della Vicepresidente Angela Ciardi, cui è profondamente legata e cui esprime gratitudine per averla fatta crescere professionalmente e umanamente. Nel 2007 la Dott.ssa Roma inizia la sua esperienza professionale nel settore del sociale con la Cooperativa “Anima” in qualità di impiegata di segreteria. Tanta e lunga è stata la sua esperienza professionale da vederla passare dal protocollo cartaceo a quello digitale. Dopo diverse esperienze, quale ad esempio il supporto alla referenza riguardo il Servizio di Assistenza Domiciliare a Monte San Giovanni Campano, dal 2017 è la Responsabile dell’Ufficio del Personale.

All'interno dell’Ufficio del Personale del Consorzio Francesca adempie a numerose importanti funzioni, a cominciare da quelle di carattere amministrativo. Questo Ufficio, infatti, si occupa della gestione dei dipendenti a 360 gradi, dunque di curare la condizione contrattuale dei lavoratori e di regolare i rapporti tra Società e dipendenti. Lo stesso Ufficio del Personale, inoltre, elabora mensilmente i cedolini paga di tutti i dipendenti, nonché di eventuali collaboratori esterni. Francesca, avvalendosi del supporto tecnico dell’Avvocato Marra e di consulenti esterni, esplica queste mansioni con una egregia conoscenza relativamente alle normative fiscali, contributive, contrattuali, oltre ad una ottima formazione di carattere umanistico. Francesca, all'interno dell’Ufficio, si occupa anche di attività di selezione del personale, financo a preoccuparsi delle pratiche necessarie per l’assunzione dei nuovi lavoratori.

La Responsabile dell'Ufficio del Personale, la nostra Francesca, è ben più di una semplice team leader: è un autentico punto di riferimento non solo per i dipendenti che collaborano in tale Ufficio, ma anche per tutti i lavoratori appartenenti al Consorzio Intesa. Sempre garbata, gentile, emotiva, disponibile e solare.

Ricordiamo inoltre che la Dott.ssa Francesca Roma ricopre il ruolo di Presidente della Cooperativa Consorziata Intesa “Azioni e Servizi”.

mercoledì 19 giugno 2019

Il Centro Diurno per Minori di Lenola e il must della bella stagione: il gelato!

Il gelato. Una di quelle ghiotte delizie che dicono un sacco di cose in estate e che non hanno nessun significato in inverno, un concetto di felicità.


La bella stagione è finalmente arrivata e tra le cose belle come i tormentoni musicali, le lunghe giornate in spiaggia, i capelli più leggeri, la pelle più scura, l’acqua più calda, le bibite più fresche, non poteva non portare con sé il suo grande must: il gelato!!! Tutti pazzi per il gelato! Nondimeno i bambini del Centro Diurno per minori di Lenola, il cui Ente committente è il Distretto Socio Sanitario LT4, gestito dal Consorzio Intesa tramite la propria Consorziata.

Il gelato è una di quelle ghiotte delizie che dicono un sacco di cose in estate e che non hanno nessun significato in inverno, non è un dolce, non è un dessert, non è un alimento, è un concetto di felicità. Esattamente il concetto che hanno espresso i volti dei bambini del Centro in un’uscita al gelato dedicata in compagnia delle operatrici e delle loro mamme!

Il gelato. C’è chi ci mette un’ora o un secondo a scegliere i gusti, a scegliere se nel cono o nella coppetta, se prediligere quello confezionato o artigianale ma il risultato è unico per tutti: gioia per il palato.

Un tempo “Dagli altoparlanti del camioncino una musica, in genere di tipo circense, annunciava l’arrivo del gelataio, dando ai bambini il tempo di afferrare tutti gli spiccioli che trovavano in giro per casa e di corrergli incontro”. Tutto cambia, niente cambia. Questa volta è stata l’allegra compagnia a raggiungere il chiosco del gelataio fermo al parco! Ognuno ha scelto secondo le proprie preferenze, per un misto di felicità condensata.








Giochi del parco a portata, i bambini non hanno poi mancato l’occasione di sedere sulle altalene, volare abbracciando il vento, ondeggiare di pensieri con le gambe al vento su quei “pendoli dell’infinito”; salire sugli scivoli, scenderne, risalirli; sedere sulle giostre e girare, girare fino a perdere, in risa, la testa dalla gioia e perdere la cognizione del tempo. “Il tempo che è un gioco, giocato splendidamente dai bambini”.






martedì 18 giugno 2019

Diventare grandi è una bellissima opportunità! Tempo di togliere il pannolino per i bambini “grandi” all’Asilo Nido “Mariangela Furone”! ! Il taglio di un traguardo, nastro di una nuova partenza e sinonimo di vita.


I bambini hanno una naturale tendenza alla crescita e allo sviluppo di tutto le loro potenzialità. La crescita porta cambiamenti che fa sentire grandi, capaci, soddisfatti. Togliere il pannolino può e deve essere vissuto sicuramente tra i cambiamenti del bambino quale una conquista. Gli adulti hanno un ruolo importante in quanto sostengono, accompagnano il bambino in questo processo: se è vero che ognuno di noi ha una naturale spinta all'autonomia e alla crescita, è altrettanto vero che avere una base sicura su cui appoggiarsi con fiducia facilita il processo. E questo le educatrici dell’Asilo Nido Comunale “Mariangela Furone” di Fonte Nuova, gestito dal Consorzio Intesa tramite la propria Cooperativa Consorziata, lo sanno bene! Al punto di dedicare un’intera settimana della programmazione annuale allo spannolinamento.

Questa settimana può essere definita come di sensibilizzazione per i bambini che poi dovranno, al termine, togliere il pannolino. Tante, varie e divertenti sono state le attività che il nostro Nido ha messo in atto, durante la settimana dedicata, alla sensibilizzazione! Tanto per cominciare una “Caccia al tesoro” in cui i bambini deputati hanno dovuto cercare tutti gli oggetti occorrenti a scalzare il pannolino: riduttore, vasino, carta igienica, mutandine! Trovate le mutandine, i bimbi hanno colorato loro stessi le prime mutandine da indossare, in un’attività con i colori per la stoffa, al fine di render più piacevole questo cambiamento. E ancora, da parte delle nostre eccellenti educatrici: una storia per facilitare il processo! La drammatizzazione di un libriccino dal titolo “Lia e Leo tolgono il pannolino”. Una storia che racconta l’esperienza di una bimba e un bimbo che tolgono il pannolino e diventano bimbi grandi, si trasformano.  Tutte le attività svolte sono fatte dal Nido nell’accezione di una festa, perché i traguardi vanno festeggiati!




Al termine della settimana di sensibilizzazione che ha avuto per oggetto la familiarizzazione e il “far amicizia” con quelle che saranno le routine da bimbi grandi, il venerdì si sono celebrati i bambini che vengono spannolinati. All’insegna della solennità e dell’allegria, ripercorrendo i tratti percorsi, data un’ultima sbirciata al libriccino amico, si son salutati i bambini che tolgono il pannolino al momento dell’uscita, tutti pronti per accoglierli il lunedì successivo con un grande applauso, da bimbi grandi, finalmente con le mutandine! Il taglio di un traguardo, nastro di una nuova partenza e sinonimo di vita.



lunedì 17 giugno 2019

La Consorziata della progettazione e la gestione dei Servizi socio-sanitari ed educativi, soprattutto nel settore degli interventi territoriali, in particolare di quelli domiciliari, a favore di portatori di handicap e di minori e di quelli inerenti il Servizio di assistenza specialistica scolastica: la Cooperativa Sociale Onlus "Agathè”.


Continua l’esplorazione delle Consorziate in vista del decennale di attività e Servizi del Consorzio Intesa, all’insegna dello spirito di appartenenza delle Cooperative al Consorzio. Questa sarà la settimana dedicata, con l’odierno macro contenuto, e i giornalieri micro contenuti, alla Cooperativa Sociale Onlus "Agathè”.

Nata nel 2012, la Cooperativa Sociale Onlus "Agathè” si configura, a oggi, con un totale di 64 lavoratori, di cui 56 soci lavoratori, per un totale di 57 donne e 7 uomini; Angela Ciardi in qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione e Barbara di Pucchio e Maria Rosaria Camillacci in qualità di Consiglieri.

Costituitasi con l'obiettivo di promuove gli interessi generali della comunità, la Consorziata è dedita alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini. Tale scopo è perseguito attraverso la progettazione e la gestione dei servizi socio-sanitari ed educativi, soprattutto nel settore degli interventi territoriali, in particolare di quelli domiciliari a favore di portatori di handicap e di minori e, di quelli inerenti il servizio di assistenza specialistica scolastica. 

Dalla compagine ampiamente femminile, i Servizi che vedono attualmente il team occupato sono riconducibili a: il Servizio Domiciliare AIPES – Consorzio per i Servizi alla Persona; Il Servizio Educativo e di Segretariato Sociale AIPES – Consorzio per i Servizi alla Persona; la gestione dell’Asilo Nido Comunale “Mariangela Furone” di Fonte Nuova (Rm); la gestione del “Progetto Casa Argentina Altobelli” di Roma; il Servizio di Assistenza Specialistica nei Distretto socio-sanitario di Pofi; la gestione del Servizio di Assistenza Domiciliare nel Comune di Zagarolo; la gestione del Centro Diurno per Disabili di Velletri.

venerdì 14 giugno 2019

Holalaidi, Holalaidi, Holalaidi, Ho-la-lai-di, Lai-di, Lai-di, Lai-di, Ha-hoHey! Hey, bambini! Ci sono Heidi, Peter e le caprette lassù sui monti! Sì, ok, questo lo sapete. Ciò che non sapete è che c’è un Concerto in Alta Quota! Ci andiamo? Sì!!! Il Centro Diurno per Minori di Lenola è andato.


Il 9 giugno ha avuto luogo a Campodimele, in località Altopiano di Sant'Onofrio, a 665 metri sul livello del mare, il Concerto in Alta Quota, organizzato dall'Associazione Musicale "Vincenzo Bellini" di Lenola e patrocinata dal Parco dei Monti Aurunci. La manifestazione si è tenuta nei pressi del Monastero di Sant'Onofrio con esibizione di: Corale, Banda Musicale "G. Molinaro" di Lenola, Organetti paesani con Nicholas Mattei e concerto "Tarante e Tarantelle" con Briganti dell'Appia e tanti altri ospiti.

Occasione che i bambini e le operatrici del Centro Diurno di Lenola, il cui Ente committente è il Distretto Socio Sanitario LT4, gestito dal Consorzio Intesa tramite la propria Consorziata, coinvolgendo nell’iniziativa i genitori, non hanno voluto lasciarsi sfuggire. Cosa c’è di più accattivante di zainetti in spalla, dei sentieri da percorrere, gli amici, una meta da raggiungere e della musica da ascoltare? I bambini ne sono stati entusiasti.

Domenica, di buon mattino, i nostri bambini, i genitori e le operatrici si sono incamminati entusiasti sull’Altopiano di Sant'Onofrio, mani per le mani, pronti a ricevere bellezza. Ne hanno incontrata tanta, strada facendo. Perfino l’emozione di cavalcare dei mini pony!!! E, giunti sull’Altopiano, hanno trovato la musica, promessa, per le loro orecchie.






Il concerto è qualcosa che ha fatto sentire vivi i bambini. Perché quando gli artisti sono saliti sul palco, l’adrenalina è entrata in circolo, la musica è iniziata e il cuore dei bambini ha cominciato a battere a tempo con essa. E le loro voci hanno cantato! Eccome se hanno cantato! Si sono uniti alle voci degli allievi della Scuola di Musica dell’Associazione Musicale stessa. Insieme hanno cantato colonne sonore quali “La vita è bella”, “Harry Potter”, “Le Miserable”, “Il Principe d’Egitto”. E poi i bambini si sono scatenati a tempo di rock ‘n’roll! Se non hanno capito bene le parole, i bambini non si sono certo preoccupati! Perché non erano i soli. Bello è stato esserci. Ballare sulle note dei Simon & Garfunkel, degli Abba, dei mitici Queen, e un fantastico medley che ha racchiuso alcuni successi degli anni ’80. Il tutto, immersi nella natura.




In questa occasione, i nostri bambini hanno trovato di più sull’Altopiano che nei libri. Gli alberi, le pietre, le note e la compagnia hanno insegnato loro tanto: il gusto bello delle cose “nascoste” lassù, sui monti, dove bevono gli angeli e tutto è armonia. E gioia pura. Sull’Altopiano i bambini hanno provato la gioia, la commozione di sentirsi leggeri, il sollievo di “dimenticare le cose terrene”. Tutto ciò anche perché, a ritmo di musica, son stati più vicini al cielo.




giovedì 13 giugno 2019

Ecco a voi L’Ufficio Coordinamento-Supervisione-Monitoraggio Servizi del Consorzio Intesa.


L’Ufficio che regola e gestisce i diversi Servizi del Consorzio Intesa affinché operino tra loro in modo integrato e armonioso, che integra e crea collegamenti fra parti differenti della Società Consortile Cooperativa con lo scopo di raggiungere un preciso obiettivo comune: l’efficienza del Consorzio. 

Ed eccoci con la presentazione dell’Ufficio Coordinamento Servizi del Consorzio Intesa. Letteralmente il coordinamento è il procedimento attraverso il quale si riduce in ordine un insieme, così da costituire un tutto organico. C’è un bell’insieme di Servizi, nel caso specifico, da ricondurre a un ordine, qui al Consorzio, e di questo siamo fieri e grati. L’Ufficio Coordinamento Servizi è composto dalla dott.ssa Tania Scappaticci, la dott.ssa Loredana Colone, la dott.ssa Silvia Tatangelo e la dott.ssa Tania Biasini.

Con il loro coordinamento le nostre colleghe regolano e gestiscono Servizi diversi affinché operino tra loro in modo integrato e armonioso, integrano e creano collegamenti fra parti differenti della Società Consortile Cooperativa con lo scopo di raggiungere un preciso obiettivo comune: l’efficienza del Consorzio.

Cominciamo con la dott.ssa Tania Scappaticci. Potremmo definirla “lo scrigno” del Consorzio Intesa, contenitrice di sapienza e professionalità rare. Uno “scrigno” mobile, a voler essere precisi. Sempre presente, sia nella sede amministrativa, svelta e atta a risolvere qualsiasi evenienza, sia sui Servizi, auricolare e chiavi alla mano. Questo lavoro implica dinamicità ed è proprio questa la caratteristica che la affascina maggiormente del suo lavoro.  È lì, sui Servizi e sui territori, a contatto con utenti ed Enti che Tania riesce a dare il meglio di se stessa. Attualmente è all’Ufficio Coordinamento per la supervisione e monitoraggio dei Servizi, per Conto del Consorzio Intesa, nell’area di intervento disabilità e inclusione sociale. Arrivata al Consorzio nel 2015 con il progetto Garanzia Giovani, non si è più fermata. Tania ha fatto “la gavetta”, come si suol dire; ha fatto di tutto un po’ agli inizi. Questo le ha permesso di formarsi nonostante il titolo di studi, “sul campo”. Assistente Sociale, ad oggi svolge il ruolo di: coordinamento/supervisione e monitoraggio dei Servizi sui Centri Diurni per Minori dei Comuni di Lenola e Monte San Biagio; responsabile/coordinatore del “Progetto Casa Argentina Altobelli” di Roma; supervisione e monitoraggio del Servizio di assistenza territoriale finalizzata al sostegno dell’autonomia abitativa Roma ASL (DSM)  IV e V distretto; coordinamento del Servizio trasporto disabili; supervisione e monitoraggio del Servizio integrato di assistenza familiare e domiciliare in favore di anziani, persone diversamente abili, disagiati psichici, famiglie multiproblematiche con minori a rischio residenti nei Comuni del Distretto FR/C; supervisione e monitoraggio del Centro Diurno per disabili di Sora; supervisione e monitoraggio della Comunità Alloggio per anziani di Magliano Sabina; monitoraggio tecnico/amministrativo del Servizio sociale professionale, segretariato sociale e P.U.A. del Comune capofila Nepi_VT5; supervisione e monitoraggio del Servizio di manutenzione stradale, edifici e scuole di proprietà comunale, verde pubblico territoriale del Comune di Ferentino; coordinamento del Servizio di assistenza domiciliare del Comune di Torrice; Coordinamento e monitoraggio della Comunità Alloggio per persone con problematiche psicosociali di Sora.


Un gran bel da fare, vero? In forze alla dott.ssa Tania Scappaticci il Consorzio ha annoverato due nuove figure professionali: Loredana Colone e Silvia Tatangelo.

La dott.ssa Loredana Colone, Psicologa Psicodiagnostica, dal piglio deciso e tanta voglia di fare bene, collabora da gennaio 2019 all’Ufficio Coordinamento per la supervisione e monitoraggio dei Servizi, per Conto del Consorzio Intesa, nell’area di intervento disabilità e inclusione sociale. La sua referenza tecnica è incentrata su: il Centro Diurno per disabili di Velletri; la Comunità Alloggio per Persone con Problematiche Psicosociali di Sora; la supervisione e monitoraggio del Servizio di manutenzione stradale, edifici e scuole di proprietà comunale, verde pubblico territoriale del Comune di Ferentino; la supervisione e monitoraggio del Servizio di Assistenza Specialistica nei distretti socio-sanitari di Pofi e Santopadre; la supervisione e monitoraggio del Centro Diurno per Disabili di Sora e la supervisione e il monitoraggio del Servizio Mensa nel comune di Santopadre.


La dott.ssa Silvia Tatangelo, con dolcezza e umiltà, qualità che la caratterizzano, collabora con il Consorzio Intesa da marzo 2019. È all’Ufficio Coordinamento per la supervisione e monitoraggio dei Servizi, per conto del Consorzio intesa, in qualità di Assistente Sociale, nell’area di intervento dell’inclusione sociale. La sua referenza tecnica è incentrata su: la Comunità Alloggio per anziani di Magliano Sabina; la supervisione e monitoraggio dell’Assistenza Domiciliare di Torrice, Arnara, Zagarolo, e dell’Ente Committente AIPES-Consorzio per i Servizi alla Persona; la supervisione e monitoraggio del “Progetto Casa Argentina Altobelli” di Roma; la supervisione e monitoraggio del Servizio di Trasporto Sociale Disabili presso “Villa Alba”; la supervisione e monitoraggio del Servizio di assistenza territoriale finalizzata al sostegno dell’autonomia abitativa Roma ASL (DSM) IV e V distretto; la supervisione e monitoraggio del Servizio di gestione della Biblioteca comunale di Serrone; la supervisione e monitoraggio tecnico/amministrativo del Servizio sociale professionale, segretariato sociale e P.U.A. del Comune capofila Nepi_VT5.


Ultima ma non ultima, la dott.ssa Tania Biasini. Semplice, modesta, infaticabile. Psicologa Clinica, specializzata in Psicodiagnosi e Intervento in Età Evolutiva e Psicologia e Fisiologia Perinatale, è attualmente all’Ufficio Coordinamento per la supervisione e monitoraggio dei Servizi, per Conto del Consorzio Intesa, nell’area di intervento infanzia. Tania ha iniziato a collaborare con il Consorzio da settembre 2017 in qualità di progettista dell’Ufficio Gare. Ha continuato in qualità di supervisore per la Casa Famiglia “Linus” e psicologa per Incontri Seminariali con genitori dell’Asilo Nido “L’Ape Maia” e psicologa per lo Sportello d’Ascolto per genitori ed educatrici con il Programma “Garanzia Giovani”. Da novembre 2018 continua a occuparsi della progettazione nell’Ufficio Gare ma è anche responsabile tecnico della Casa Famiglia “Linus” e referente tecnico/coordinatore dei Servizi area infanzia (Asilo Nido “L’Ape Maia”, “Asilo Nido Mariangela Furone”, Centri Diurni per Minori di Lenola e Monte San Biagio). 


mercoledì 12 giugno 2019

Cento grammi di sole, palette, vasi, terra, piantine ornamentali, staccionate! E… Il pollice verde, estensione del cuore verde, dei ragazzi della “Casa del Sorriso”!


Cento grammi di sole, finalmente, che con il suo tepore è entrato nelle nostre vene e ha trasformato tutto in oro! Dentro ma soprattutto fuori dalla “Casa del Sorriso”, il Centro Diurno per Disabili di Sora gestito dal Consorzio Intesa tramite la propria Cooperativa Consorziata. I ragazzi avevano tanto atteso questi giorni radiosi di alta pressione per godere della primavera, della sua luce e finalmente sono arrivati. Via libera alle attività all'aperto! Al Laboratorio di giardinaggio, tanto per cominciare!

I ragazzi, coadiuvati dalle operatrici e dai ragazzi del Servizio Civile, hanno cominciato dall’interno del Centro con le “pulizie di primavera”, come vuole la tradizione, metaforicamente parlando. Provvisti di colori, carta, materiale da riciclo e colla, hanno realizzato dei fiori colorati, soprattutto dei fiori in cartapesta per stimolare l’attività manipolativa, che hanno poi applicato su dei cartelloni per sostituirne di remoti e portare sui muri una ventata di profumo e di freschezza.








Poi, tutti all’esterno nel cortile del Centro, con il loro pollice verde, estensione del loro cuore verde. I ragazzi adorano questo Laboratorio. Di vanghe e palette hanno fatto le loro matite, di semi e piante i loro colori. Il Laboratorio di giardinaggio è stato scelto e contemplato per affermare che perché nella vita ci sia un beneficio, bisogna coltivare. Un giardino è un’amicizia vera che chiede in cambio attenzione e affetto e questo gli utenti lo sanno bene.



In questo primo appuntamento del Laboratorio di giardinaggio i nostri amici hanno sviluppato qualcosa di simile all’ambizione e al piacere della creazione: hanno modellato pezzetti di terra come volevano, complice l’arrivo delle caratteristiche staccionate; hanno riempito vasi di terra con semi e piantine ornamentali; per l’estate potranno vedere i colori e i profumi delle piante aromatiche. “Hanno trasformato piccole aiole, un paio di metri quadrati di nuda terra, in un mare di colori, in una delizia per gli occhi, in angoli di paradiso”. Hanno dimostrato, ancora una volta, che la loro stessa mente è un giardino meraviglioso, che i loro pensieri sono i semi e che il “raccolto” non potrà che essere rigoglioso. Madre Natura sarà fiera di loro e noi con Lei.